Salta al contenuto

Un napoletano in UK: I lati positivi del vivere a Londra.

Last updated on 02/05/2020

Emigrare non è un’esperienza sempre entusiasmante e lasciare i propri cari e la propria terra per cercare fortuna all’estero non è certo una cosa facile. Emigrare puó rivelarsi peró anche un’opportunitá per entrare in contatto con realtá diverse, vivere abitudini e culture differentie confrontarsi con nuovi stili di vita e fare cose che nel proprio paese non si immaginavano. Se é vero che spesso per chi emigra non ci sará mai un posto piú bello di casa propria, é anche vero che c’é un mondo intero che puó essere vissuto.

Londra è certamente una delle mete più gettonate da chi pensa di lasciare l’Italia e trasferirsi nella capitale inglese può essere certamente una bella sfida. I primi anni in particolare possono essere duri per ciò che riguarda l’integrazione e l’adattamento alle abitudini del posto. Sta di fatto che dopo qualche anno nonostante le difficoltà, per qualcuno potrebbe risultare difficile pensare di poter vivere altrove. Parliamo infatti di una delle capitali più famose al mondo, una delle più visitate, una città dalla storia e cultura importantissima e che offre sempre cose nuove da fare. Tra i tanti lati positivi di questa straordinaria città sicuramente ci sono cinque aspetti che piú colpiscono del vivere a Londra:

5 – Il mondo del lavoro

Il motivo stesso per il quale la gran parte delle persone che arrivano qui e decidono di restarci è senza dubbio il lavoro. In realtà è difficile spiegare perché lavorare a Londra ha qualcosa di speciale, nel bene e nel male, rispetto a qualsiasi altro posto. Londra infatti non ha solo una bassa percentuale di disoccupazione e quindi una buona offerta di impiego, il mondo del lavoro londinese è molto più di questo. Lavorare quì rappresenta per molti non solo la possibilità di guadagnare qualcosa ma innanzitutto una vera e propria esperienza di formazione, crescita e stimolo per la carriera. Il mondo del lavoro londinese richiede infatti sacrifici e tanto impegno che però non risulta mai sprecato in un contesto che premia il merito e i risultati.

l mondo del lavoro londinese è inutile dirlo, si caratterizza per un’altissima competizione e alta mobilità con un continuo ricambio di personale. Gli orari sono spesso lunghi e i ritmi frenetici ma con molta tenacia sarà alta la probabilità di vedersi riconosciuti per le proprie capacità e voglia di fare. Non credo esista un sogno inglese e trovare il lavoro della propria vita è certo facile, ma l’economia va a gonfie vele e le opportunità sono enormi anche per chi vuole lavorare in proprio, sempre considerando che naturalmente ogni situazione è un discorso a sè. Londra può quindi dare molte soddisfazioni dal punto di vista lavorativo ad un prezzo però che può essere alto e bisogna essere anche disposti a pagare.

4 – Le buone maniere e il rispetto delle regole

Gli inglesi è risaputo sono un popolo che ama le regole e la buona educazione. Può sembrare uno stereotipo ma è proprio così. Vivere a Londra vuol dire entrare a contatto con una realtà dove le buone maniere e il rispetto delle norme raggiunge vette estreme. Tutti, nessuno escluso, può prescindere dalle buone maniere e non a caso sorry e thank you sono le parole più ascolterete di più, ripetute all’infinito per qualsiasi cosa anche senza apparente motivo. Il livello di educazione è quasi maniacale è dimostrato ad esempio anche dalla specialità per gli inglesi nel fare le file, una vera passione british.

Regole semplici, chiare ma molto spesso difficili da comprendere perchè parte del DNA della società inglese. Ad ogni modo qualsiasi comportamento ha la gentilezza e la buona educazione come aspetto fondamentale. Spesso può essere una facciata ma non sarà facile capirlo. L’inglese è capace di offendervi e trattarvi male con una gentilezza che alla fine sarà difficile capire se vi ha insultato o vi ha fatto complimento. Certo questa attitudine raggiunge vette che per noi italiani raesentano l’iprocrisia per cui non è ben considerata nessuna esternazione esplicita. Eccezioni a parte, vivere a Londra presuppone un ottimo self control, a meno che non siate in un Pub e allora tutto vi sarà permesso.

3 – Una cittá che non dorme mai

Londra è una città che non si ferma mai. In ogni angolo della metropoli c’è sempre qualcosa da fare e non solo in centro. Ogni quartiere ha le sue attività, i suoi angoli di divertimento e svago, negozi, i suoi cinema e teatri e club e pub. Davvero la città offre divertimenti e attività per tutti i gusti e, più o meno, per quasi tutte le tasche. Ogni giorno aprono nuovi ristoranti e locali di tutti i tipi ed è difficile non trovare qualcosa che incontri i propri gusti. Dalla Londra multietnica a quella underground la città è un ribollire di eventi e manifestazioni in qualsiasi parte dell’anno, i migliori spettacoli, musical e le più importanti rassegne internazionali non possono tralasciare Londra, l’offerta culturale e artistica che può vantare eventi e mostre di tutti i tipi.

Inutile sottolineare che Londra offre di tutto per tutti, purtroppo spesso a prezzi non accessibili a tutti ma questo non frena migliaia di persone, londinesi e turisti, che ogni giorno riempiono teatri, cinema, sale concerti e chi più ne ha più ne metta. Londra è possibile viverla in qualsiasi periodo dell’anno e a qualsiasi ora del giorno e della notte, si troverà sempre qualcosa da fare, un ristorante, un supermercato, un mezzo di trasporto pronto a portarti a casa (eccezione fatta per il Natale). Insomma è una città dove in teoria è difficile annoiarsi.

2 – I trasporti

Al secondo posto di una ideale top five dei motivi per cui amare vivere a Londra non potevano mancare i trasporti. Croce e delizia di ogni londinese, i trasporti sono senza dubbio il fiore all’occhiello della capitale. Il sistema dei trasporti che comprende la metropolitana (la tube) ma non solo, riesce a sostenere, non senza difficoltá ma in maniera efficiente, un traffico enorme di persone che si muove da ogni parte della cittá. Gli autobus passano con una frequenza impeccabile, lo stesso vale per la tube e gli altri mezzi la cui attesa difficilmente arriva a superare i 5 minuti mentre nell’ora di punta su alcune linee i treni si susseguono in continuazione. Tutta la cittá é letteralmente coperta da mezzi pubblici ed ogni parte di essa é facilmente raggiungibile anche di notte con la metropolitana aperta nei weekend e una capillare rete di bus notturni attivi 7 giorni su 7, senza considerare la facilitá con cui si può utilizzare taxi, biciclette pubbliche, uber ecc… Muoversi in città o fuori Londra è semplice e piacevole anche se bisogna dire un po’ costoso, ma considerando il servizio non ci si può lamentareI

1 – I parchi e la cura del verde.

Non bisogna essere un fanatico ambientalista per amare i parchi e la natura. Ebbene Londra è da considerarsi la città più verde d’Europa e la terza al mondo con una superficie del 47% coperta da spazi verdi. Non sembrerà vero ma con una popolazione di oltre 8 milioni e sottoposta ad uno sviluppo incessante, tra grattacieli e mega strutture, il verde continua ad essere un fattore fondamentale nella crescita della città. Infatti al di là dei parchi maggiori, ogni angolo e quartiere della città ha diverse aree verdi. Dai parchi storici, a quelli residenziali, vecchi cimiteri e le numerose riserve naturali, senza contare i giardini privati e piccoli appezzamenti condominiali che fanno di Londra un enorme parco verde.

Da chiarire che quando si parla di aree verdi, qui a Londra, non si parla semplicemente di prati ma spesso di veri e proprio giardini e zone attrezzate che possono includere laghi artificiali, diverse specie di fiori, piante e alberi tenute in maniera impeccabile insieme a strutture sportive, campi da calcio, aree picnic e giochi per bambini. Centinaia di oasi verdi, piccole e grandi, presi letterlamente d’assalto nelle belle giornate e che fanno da rifugio da una giungla di cemento sempre in piena attività. Insomma un piccolo paradiso per gli amanti delle passeggiate e degli sport all’aria che sarà difficile trovare in qualsiasi altra città.

Published inSud

Sii il primo a commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *